LA TUA POLEMICA NEL BLOG?

Prenota il tuo spazio qui. INFO

domenica 16 dicembre 2018

Per la Ternana non c'è mai pace, ogni stagione parte con i migliori auspici e si arriva al giro di boa con i nervi a fior di pelle. 
Non è bastata la stagione disgraziata dello scorso anno, nemmeno la turbolenta estate giudiziaria, si è ripartiti da settembre smontando le certezze una ad una ed ora il risultato è "caos"
Il "povero" mister De Canio sicuramente ha le sue responsabilità ma è il capro espiatorio di una gestione allucinante, troppo formalismo e poca sostanza. 
Il Presidente Ranucci, dopo il rocambolesco pareggio con la squadra di Gorgonzola ha fatto bene a mandare lo squadrone rossoverde in ritiro, c'è poco da salvare oggi per una "scialuppa" che ha fatto acqua da tutte le parti
La roccaforte difensiva sembrava un colabrodo, l'arsenale offensivo era dalle polveri bagnate, pur avendo segnato tre reti, la parte del gigante l'ha fatta il "malcapitato" centrocampo sempre in urgenza, tra infortuni e pochi ricambi si trova sempre ad essere corretto da uomini fuori ruolo. 
Nel contesto generale il centrocampo di oggi è l'unico reparto che merita la sufficienza. 
Non demoralizziamoci, questo campionato dove i ramarri volano può perderlo solo la Ternana, come l'anno scorso in un campionato cadetto mediocre è stata capace di retrocedere e arrivare in ultima posizione, il parallellismo auguriamoci che non collimi e "tocchiamo ferro". Errori su errori senza ammettere nessuna responsabilità, il Presidente Ranucci è in cerca dei responsabili e non si capacita di vedere errori marchiani da parte di professionisti, la barca rischia di affondare e come l'anno scorso gli addetti ai lavori l'avevano preannunciato.
I riferimenti non sono casuali, la programmazione è l'arma di qualsiasi successo e i personalismi debbono essere messi alla "porta".
Organico adeguato per la categoria e con qualche innesto nel mercato di riparazione, squadra da sicuro primato, la guida sicuramente non è adatta per la terza serie, uomo di esperienza ma non nelle categorie inferiori dove il coraggio, la fisicità e l'intraprendenza la fanno da padroni. 
Non si può delineare un futuro a lunga scadenza con giocatori che probabilmente il prossimo anno, più della metà, non rimarranno in rossoverde. 
Alla Ternana manca una strategia e se il "pesce puzza dalla testa", bisogna intervenire subito senza mezze misure. La Ternana è artefice del proprio destino, con poco può rialzare la testa e arrivare all'obiettivo prefissato. 
Il ritiro sarà fondamentale, Terni non merita figuracce, ha ribadito Ranucci, e appunto con consapevolezza si dovrà decidere quali siano gli accorgimenti giusti senza perdere tempo. 
No a scelte affrettate e nemmeno ritorni di "minestre riscaldate", mister De Canio ne è consapevole, merita fiducia e dall'alto della sua saggezza comprenderà in primis dal suo stato d'animo la situazione grottesca in cui si è andato ad infilare. Quando non c'è una reazione di squadra, se la rassegnazione contagia, il dato è tratto. 

venerdì 14 dicembre 2018

E’ partito ieri, con una lezione all’istituto “Valli” di Narni Scalo, il progetto educativo “A Scuola di Energia, frutto di un protocollo d’intesa tra Erg, Legambiente Umbria e Arpa Umbria, insieme al Comune di Narni. L’accordo prevede la realizzazione di un percorso di formazione su energia ed ambiente nelle scuole secondarie di primo grado della provincia di Terni.
"A Scuola di Energia", che rientra tra le attività promosse da Erg per favorire presso i giovani una migliore conoscenza delle energie rinnovabili e delle loro positive ricadute sull’ambiente, prevede per l’anno scolastico 2018-19 il coinvolgimento di circa 260 studenti, suddivisi tra 13 classi di prima, seconda e terza media nei comuni di Allerona, Amelia, Fabro, Narni, Orvieto, Stroncone e Terni, e dei loro insegnanti.
Le attività formative saranno svolte da educatori di Legambiente Umbria e riguarderanno i temi del risparmio energetico (all’interno della comunità scolastica e in ambito domestico) e della produzione di energia da fonti rinnovabili, senza perdere di vista il più ampio quadro dedicato agli stili di vita sostenibili.
Affiancheranno gli educatori di Legambiente esperti di Arpa che spiegheranno ai ragazzi gli effetti benefici delle energie rinnovabili per la lotta ai cambiamenti climatici. Al progetto è legato anche un concorso che premierà i migliori elaborati grafici realizzati dagli studenti sul tema Le Energie Rinnovabili e lo Sviluppo sostenibile. Le classi iscritte a “A Scuola di Energia”, terminate le lezioni in classe, parteciperanno, in una giornata che sarà organizzata a maggio, a “Puliamo il Mondo”, l’iniziativa di volontariato ambientale che Legambiente porta avanti da 26 anni in Italia con la collaborazione dell’Anci e il patrocinio dei ministeri dell’ambiente e dell’istruzione.  


di Enrico Melasecche
Assessore alla Pianificazione strategica, Area vasta, Agenda Urbana, Smart City, Urbanistica, Edilizia, LLPP, Manutenzioni, Sportello Unico Attivita Produttive, PEEP, Paip, Arredo e Decoro urbano, Cimiteri.

È stato consegnato l’appalto per sostituire 1.695 nuovi punti luce che vedrà entro tre mesi completare il primo stralcio previsto nell’ambito del Programma Agenda Urbana finanziato con fondi europei. 
Entro Natale verrà concluso almeno il 20% dell’intervento, entro marzo 2019 verranno completati i lavori. Terni, recuperando i notevoli ritardi fin qui accumulati nel programma, si avvia a diventare sempre più Smart City inanellando ulteriori progressi nell’INDEX stilato dalla Ernst & Young. 

Il Comune di Terni ha circa 21.500 punti luce di cui attualmente (purtroppo) solo 500 circa a led, un modestissimo 3% rispetto al totale che diventerà circa il 10% dopo l’intervento in corso. Con il secondo stralcio di Agenda Urbana previsto per il 2019 sono previsti altri 2.422 punti luce  a led arrivando a circa 4.700 totali, circa il 22,4%. Con questo appalto arriveremo a circa 1.550.000 kWh di minor consumo con un risparmio energetico di circa 215.000 €/anno. Pubblicheremo l’elenco preciso delle vie dove stanno avvenendo i lavori per la trasformazione a led. 

L’altro appalto già in corso di esecuzione relativo ai Giardini Miselli, alla Passeggiata ed al Parco Ciaurro si aggiunge a questo. Grazie al Piano quinquennale per la modernizzazione della pubblica illuminazione,  contiamo di completare entro il 2023 la sostituzione integrale di tutti i vecchi punti luce con un risparmio complessivo di energia elettrica di circa 1.000.000 di euro l’anno, che potremo investire in nuovo sviluppo, nuove tecnologie, riduzione di tasse e tariffe, migliori servizi. 

L’Assessorato, fortemente impegnato su molti fronti, dopo aver superato con risultati lusinghieri il traguardo tradizionale dei primi 100 giorni di governo, si accinge a completare il 2018 nella consapevolezza di aver operato al meglio delle attuali possibilità caratterizzate dal dissesto che ha pesantemente condizionato l’attività tecnica ed amministrativa.

giovedì 13 dicembre 2018



Il Natale solidale dell’associazione Bruna Vecchietti

Tre Civette sul Comò e Bruna Vecchietti onlus insieme per sostenere le persone in difficoltà. Quest’anno le decorazioni natalizie dell’Emporio Sociale con sede in via del Tribunale, 19, a Terni, sono realizzate con materiali di riciclo forniti dall’associazione e il ricavato sarà destinato a progetti di solidarietà. 
Acquistando  le decorazioni sarà possibile contribuire attivamente alla raccolta fondi destinata a fornire beni di prima necessità alle famiglie indigenti, realizzare interventi di decoro urbano e promuovere percorsi di inserimento lavorativo rivolti a persone svantaggiate. 

In vista del Natale tornano anche le giornate dedicate alla solidarietà organizzate dall’associazione 
Bruna Vecchietti di Terni. 

Fino al 20 dicembre ogni lunedì, martedì e giovedì, dalle 9 alle 12, nella sede della onlus, in via Mascio,1, di fronte alla stazione ferroviaria, è aperto il Mercatino di Natale che servirà ad aiutare le tante famiglie in difficoltà. 
L’associazione fondata da Anna Maria Vecchietti propone articoli artigianali natalizi e non creati dai volontari. In mostra addobbi, vasi, lavori ad uncinetto ma anche i torroni e i panpepati artigianali che potranno essere portati a casa in cambio di una piccola offerta che andrà a sostenere i progetti dell’associazione Bruna Vecchietti. 
Anche quest’anno è possibile barattare gli addobbi con alimenti a lunga conservazione per le famiglie in difficoltà.


di Gigi Manini

Una Ternana dal dente avvelenato per la sconfitta di mercoledì a Bolzano con la Sudtirol e costretta a vincere per non perdere ulteriore terreno dalla capolista Pordenone, ospita al Liberati per la 17ma giornata del girone di andata del girone B del campionato di serie C 2018-2019 la Giana Erminio di Gorgonzola, reduce anch’essa dalla brutta sconfitta interna di martedì scorso contro il Renate.
La società biancazzurra lombarda, che prende il nome da un giovane alpino sottotenente di Gorgonzola caduto durante la prima guerra mondiale e decorato con la medaglia d’argento al valor militare, è al quinto anno consecutivo in serie C ed ha scelto per questa stagione come tecnico Raul Bertarelli, fino all’anno scorso secondo di Albé proprio sulla panchina biancazzurra.
Albé è stato per più di 20 anni allenatore del Giana Erminio, conducendo la squadra di Gorgonzola dalla Promozione alla serie C, per poi passare questa estate alla vicepresidenza della società lombarda.
Il neotecnico dei biancazzurri ha adottato in questo inizio di stagione vari moduli per la sua formazione, ma riteniamo che al Liberati opterà per un prudente e bloccato 4-4-2 che potrebbe anche diventare all’occorrenza 4-4-1-1 con solo una punta ed una mezza punta.
In porta dovrebbe giocare Leoni, giovane portiere classe 98', in difesa i quattro dovrebbero essere da destra a sinistra Perico, Rocchi, Bonalumi, e Montesano, tutti da molte stagioni alla Giana Erminio, quindi molto affiatati ed abituati a giocare insieme.
A centrocampo dovrebbero giocare a destra Iovine ed a sinistra l’italofrancese Lunetta, esterno mancino giunto in estate in prestito dall’Atalanta, nel cui florido settore giovanile è cresciuto, mentre i due centrali dovrebbero essere Palma, anche lui prodotto del settore giovanile dell’Atalanta, ex Cittadella e Renate, centrocampista centrale brevilineo e molto tecnico, dotato di un’ottima visione di gioco e di un buon senso tattico, e Dalla Bona, esperto centrale di centrocampo classe 83', ex Cittadella e Modena, con più di 130 presenze in serie B, arrivato nel mercato estivo alla Giana Erminio, calciatore molto forte fisicamente, ed anche dotato di ottima tecnica individuale e di un buon tiro da fuori.
In attacco dovrebbero giocare Rocco, attaccante centrale arrivato in estate a Gorgonzola, e Perna, ormai da sette stagioni alla Giana Erminio, con quasi 200 presenze in maglia biancazzurra, anche se non è da escludere l’impiego di un trequartista, Chiarello, al posto di uno dei due attaccanti.

L’arbitro sarà Marco D'Ascanio della sezione di Ancona.

Oltre 10mila spettatori, 11 giornate di festival, 64 film proiettati, 3 ambasciate coinvolte, 100 ospiti provenienti da tutto il mondo, 14 rappresentanti di festival internazionali, 2 serate trasmesse da un’emittente nazionale, 10 cineforum per le scuole e collaborazioni con due università (Perugia e Salesiana), una proiezione in carcere, uno spettacolo teatrale, 6 giurie, 25 premi assegnati e 2 ricevuti. Il tutto con poco più di 60mila euro e uno staff di 30 volontari. Sono i numeri della quattordicesima edizione di Popoli e Religioni – Terni Film Festival organizzato dall’Istess con la collaborazione del Cityplex Politeama, l’associazione San Martino e Laboratorio idea, che si concluderà idealmente sabato 15 dicembre al cinema Trevi di Roma con la consegna dell’Angelo alla carriera alla Fondazione Ente dello Spettacolo nell’ambito della XXII edizione del festival Tertio Millennio, kermesse organizzata dalla stessa fondazione e incentrata – come il Terni Film Festival – sul dialogo interreligioso. E’ stato tracciato giovedì 13 dicembre in Curia dal vescovo Giuseppe Piemontese, il direttore del Politeama Michele Castellani e il direttore artistico Arnaldo Casali, il bilancio della quattordicesima edizione della kermesse, che si è aperta il 10 novembre (dopo due eventi di anteprima l’8 e il 9) con la prima assoluta dello spettacolo “Il giullare di Dio” di Fabrizio De Rossi Re e si è conclusa il 18 con il focus dedicato alla Nigeria (canti, danze e testimonianze di integrazione ma anche sulla tratta delle prostitute), ha visto intervenire una media di 600 spettatori al giorno per 4500 presenze totali, a cui si aggiungono i 6814 spettatori che hanno seguito in festival in diretta facebook. Il festival ha ospitato anche il terzo incontro internazionale dei festival cinematografici a carattere religioso, con l’intervento di 14 rappresentanti di festival provenienti da 9 diversi paesi (Italia, Polonia, Spagna, Slovacchia, Francia, Armenia, Ucraina, Ungheria, Israele e Bangladesh). Il concorso ha visto la proiezione di 23 lungometraggi, 9 documentari e 32 cortometraggi. L’Europa ha fatto la parte del leone con 39 lavori presentati (di cui 34 italiani, a cui si sono aggiunti i film provenienti da Francia, Spagna, Polonia, Repubblica Ceca e Germania), 11 sono stati i film arrivati all’Asia (4 da Israele, 2 dall’Iran, e poi Arabia Saudita, Turchia, India, Siria e Iraq), 5 dall’Africa (due egiziani e poi Burkina Faso, Kenya e Nigeria), mentre 5 film sono stati realizzati da immigrati, rifugiati e richiedenti asilo che vivono in Italia. Nonostante la dimensione internazionale, resta forte il legame con il territorio: 6 sono i film presentati prodotti in Umbria, di cui 4 a Terni, e 2 gli artisti umbri premiati. 

La Notte degli angeli ha visto trionfare Alessandro D’Alatri con tre premi vinti da In punta di piedi(Film dell’anno, miglior regia e miglior colonna sonora di Marco Zurzolo), due premi sono andati aLazzaro felice di Alice Rohrwacher (migliore attore protagonista Adriano Tardiolo e premio della critica), al cortometraggio Apri le labbra di Eleonora Ivone (miglior sceneggiatura di Angelo Longoni e miglior canzone di Sergio Cammariere), alla biografia di Jan Palach (migliore attrice non protagonista a Denisa Baresova e migliori effetti speciali) e La partita di Frank Jerky (premio L’età imperfetta e migliore attore non protagonista ad Alberto Di Stasio); tra gli altri premiati Marina Occhionero per L’età imperfetta, Antonio Braucci per In the name of a God, l’attore nigeriano Wisdom Onoghemhenoser per il corto Meshack mentre la cantautrice Marialuna Cipolla ha ricevuto il premio Gastone Moschin e Terence Hill l’Angelo alla carriera. 

Due serate (quella dedicata agli immigrati e le premiazioni) sono state riprese e trasmesse integralmente da Radio Radicale mentre papa Francesco, per la prima volta, ha mandato un messaggio agli organizzatori e ai partecipanti. Molto forte è stata anche la risonanza internazionale che ha avuto questa edizione, con segnalazioni sulla stampa polacca, slovacca, ungherese, francese e olandese. 

L’Istess ha ricevuto per il festival la Medaglia del Presidente della Repubblica, mentre il direttore artistico è stato insignito del premio “Ambasciatore della Libertà” dalla Città di Breslavia. 

Il festival ha anche prodotto un cortometraggio: Charlie Chaplin e il Natale del 1977 realizzato da Luca Mannaioli e Aferdita Demiri, scritto da Arnaldo Casali e interpretato da Marzia Ubaldi con le musiche di Emanuele Grigioni, che verrà presentato in occasione del Natale. 



“Vogliamo smantellare il racket che si nasconde dietro parcheggiatori abusivi e accattoni molesti e allo stesso tempo garantire legalità e sicurezza ai cittadini, chi sostiene il contrario o non capisce la gravità della situazione o sta strumentalizzando la nostra azione politica”. Con queste parole, il consigliere comunale e regionale della Lega, Emanuele Fiorini, promotore dell’ordinanza anti accattonaggio emanata di recente dal sindaco Leonardo Latini, risponde alle accuse rivolte al documento.

“Una città che vota Lega è una città che chiede misure decise per contrastare il degrado e l’illegalità – dice Fiorini – voglio spiegare a chi ci attacca che l’ordinanza non punisce i poveri, gli ultimi o i bisognosi, persone verso le quali il Comune di Terni e il tessuto associativo e del volontariato cittadino riservano sempre grande attenzione, ma vuole colpire il racket che si nasconde dietro a parcheggiatori abusivi e accattoni molesti. Basta grattare la superficie per rendersi conto di alcuni particolari molto importanti, come, ad esempio, il fatto che gli stranieri all’esterno di bar o supermercati sono sempre gli stessi e che arrivano e se ne vanno sempre agli stessi orari, quasi ad eseguire un “orario lavorativo” ben preciso imposto da qualcuno. Stesso discorso per i parcheggiatori abusivi che a volte minacciano, inseguono, molestano verbalmente i cittadini e che, a fine giornata, si recano negli esercizi commerciali per cambiare oltre 70-80 euro in monete.
Tutto questo, a noi, non sembra normale. A qualcun altro, evidentemente, sì. L’ordinanza non piace agli ambienti di sinistra che finora hanno sempre tenuto un atteggiamento superficiale sul tema della sicurezza, troppo permissivo con le cooperative e indifferente di fronte al diffondersi dell’immigrazione irregolare sul territorio e non piace alla Cgil che attacca senza criterio un provvedimento, come quello contro l’accattonaggio, stravolgendone completamente il senso. La Lega è dalla parte della legalità e del decoro e mai potremo tollerare l’esistenza di un racket che sfrutta i più deboli, i poveri, quelle classi sociali che qualcuno, facendo finta di difendere, in realtà, penalizza. Un suggerimento ai cittadini che pensano di aiutare queste persone: offritegli del cibo, non del denaro. Chi è sfruttato dal racket, pur dichiarando di avere fame, accetta solo denaro”.

mercoledì 12 dicembre 2018

Il presidente della Commissione agricoltura della Camera dei Deputati Filippo Gallinella, il sindaco di Arrone Loreto Fioretti, i presidenti della Copagri nazionale Franco Verrascina e della Copagri Umbria Augusto Buldrini hanno inaugurato, alla presenza del vicepresidente della Regione Umbria Fabio Paparelli e del sindaco di Terni Leonardo Latini, la nuova sede della federazione regionale della Confederazione produttori agricoli. La sede della Copagri Umbria, costituitasi a settembre dello scorso anno, si trova ad Arrone, in provincia di Terni, presso il sito produttivo “Italia Authentica”, che è stato inaugurato nella stessa giornata.

“È un piacere essere presente ad una doppia inaugurazione, quella della sede regionale di Copagri e del ‘rinnovato’ salumificio Cassetta con i suoi storici e nuovi marchi. Auguro buon lavoro a entrambi, perché il territorio umbro ha un grande bisogno del vostro supporto”, ha detto Gallinella.

“Auguri di cuore per l’avvio delle vostre attività che rappresentano, seppur in modi diversi, dei veri e propri atti d’amore nei confronti del territorio e dell’intera Valnerina”, ha sottolineato Fioretti.

L’inaugurazione di un nuovo stabilimento produttivo rappresenta sempre un segnale molto importante non solo per il settore agricolo e agroalimentare, ma per l’economia del Paese intero, a maggior ragione in questo caso, dove viene inaugurato un sito di produzione e una sede di rappresentanza, a testimonianza della vicinanza tra due fondamentali fasi della filiera produttiva”, ha sottolineato Verrascina.

“Quello che è certo è che il nostro impegno a favore dei produttori agricoli non mancherà mai, così come l'attenzione alle esigenze che di volta in volta verranno rappresentate dalle imprese del settore primario e da tutto l'agroalimentare", ha affermato Buldrini.

Si chiama SchermaOn ed è finanziato da Fondazione Vodafone il progetto di Ogni Sport Oltre, prima comunità digitale che avvicina le persone con disabilità allo sport. 
Appuntamento sabato 15 dicembre al Pala Waro Ascenzioni, sede del Circolo Scherma Terni, per dare la possibilità a ragazzi e adulti con disabilità di potersi avvicinare alla scherma. Un'open day' interamente dedicato alla scherma paralimpica che vedrà la partecipazione anche dei minori seguiti dalla neuropsichiatria infantile e dell'età evolutiva, grazie all'intervento degli operatori della Cooperativa Helios e dei centri diurni della Usl Umbria 2.  

Il progetto ha mosso i primi passi durante i recenti Campionati Europei di Scherma Paralimpica che si sono tenuti al Palatennistavolo Aldo De Santis di Terni lo scorso settembre con varie iniziative tra cui la presentazione della scherma per non vedenti. Quello di sabato sarà solo il primo di una lunga serie di 'open day' che proseguiranno lungo tutta la stagione e vedranno il coinvolgimento dei Maestri del Circolo Scherma Terni: Daniele Anile, Alessandro Bartoli, Raffaello Battaglini, Cristiana Cascioli, Paola Carnevali e Alessandro Picchi. Si comincia alle 9.30 fino alle 12 con gli adulti e poi dalle 15 alle 17 con i ragazzi. Il programma prevede un primo momento di approccio con la spiegazione delle tre armi, dei bersagli e del materiale. A seguire un percorso di riscaldamento per coloro che deambulano simile ai percorsi per i Topolini. Poi messa in guardia e movimenti in pedana con divisione in due gruppi (carrozzina e non) e infine piccola lezione individuale di 3 minuti. 

"Un doveroso ringraziamento - spiega il presidente del Circolo Scherma Terni, Alberto Tiberi - alla Fondazione Vodafone che grazie al progetto Ogni Sport Oltre dà la possibilità a tanti ragazzi con disabilità di poter avvicinarsi allo sport, proseguendo nel solco di quanto abbiamo iniziato a fare ai recenti Campionati Europei. Voglio ringraziare le aziende sanitarie e le cooperative locali grazie alle quali tanti ragazzi con varie problematiche potranno approcciarsi alla scherma. Naturalmente grazie anche a tutti i Maestri del Circolo per la loro disponibilità e l'attaccamento alla nostra Società"


I donatori di sangue promuovono il Sit di Terni e apprezzano le aperture domenicali (l'ultima dell'anno programmata per il 16 dicembre). Lo dimostra un’indagine di gradimento condotta nel corso degli ultimi mesi tra i donatori periodici di sangue, i cui risultati sono stati resi noti in questi giorni da Augusto Scaccetti, direttore del servizio immunotrasfusionale dell’Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni.  Il 97% degli utenti, infatti, ha dichiarato un netto miglioramento strutturale e delle prestazioni fornite con le due postazioni di anamnesi, mentre nell'ultima rilevazione del 2016 il giudizio positivo era espresso dall’82% per le strutture e dal 74% per le sale anamnesi.

Piace anche l’apertura domenicale, accolta favorevolmente  dal 73% degli utenti, anche se in generale il giorno preferito per donare resta il sabato (36%) seguito dal venerdì (18%). È giudicata positivamente dal 73% degli intervistati (contro il 55% del 2016) anche la procedura della donazione differita prevista per chi dona per la prima volta o a distanza di due anni (con un primo incontro per gli esami e un secondo per la donazione.  Per il Sit di Terni l’ultima apertura domenicale del 2018 è il 16 dicembre, con accettazione dalle ore 8 alle 11. Come sempre la raccolta sangue funziona solo su prenotazione per un minimo di 15 persone. È possibile prenotarsi entro il venerdì precedente chiamando l’Avis comunale (0744-400118), la Croce Rossa di San Gemini (393-8850056) o il Sit di Terni (0744-205679) dal lunedì al sabato dalle 7,30 alle 13. 

Dall’indagine risultano buoni e lieve miglioramento anche i tempi di attesa per la donazione, che per la visita medica sono giudicati eccessivi dal 14% degli intervistati (erano il 17% nel 2016), mentre solo il 2% (nel 2016 era il 3) ha dichiarato di impiegare troppo tempo per la registrazione, il 3% (4% nel 2016) per il prelievo pre-donazione e il 7% per il prelievo nella sacca (nel 2016 era il 9%). L’assistenza sanitaria è stata giudicata positivamente dal 97,4% degli intervistati e le informazioni ricevute risultano chiare per il 97,7%.

“Non mancano, naturalmente, spazi di miglioramento e infatti - spiega il dottor Scaccetti - in base alle risposte fornite, è stato rilevato un leggero ritardo nella consegna dei referti, sottolineato dal 9% dei donatori (contro il 3,7% del 2016), e, soprattutto, il 55% preferirebbe che le risposte delle analisi fossero rese disponibili con il sistema di accesso e ritiro online, come avviene per gli altri referti di laboratorio, cosa su cui stiamo lavorando insieme al servizio informatico”. 

Resta sostanzialmente invariato l’identikit del donatore ternano: la maggioranza (60%) ha un’età compresa tra i 30 e i 50 anni, il 30% ha dai 51 ai 70 anni e i giovanissimi tra i 18 e i 29 anni sono solo il 10%. Non è un caso che anche dai questionari sia emerso che l'informazione e la promozione sistematica della donazione in tutte le scuole di ogni ordine grado, insieme agli spot radiotelevisivi, sia considerata uno dei migliori strumenti per sensibilizzare e far avvicinare i cittadini alla donazione fin da giovani. Dal punto di vista professionale sono calati del 14% rispetto al 2016 gli operai e del 3% gli studenti a favore degli impiegati che invece crescono del 6%. 



domenica 9 dicembre 2018

Grazie al lavoro dell’associazione Piediluco Arte” torna il presepe sul lago di Piediluco, composto da statue a grandezza naturale che di notte si riflettono nelle acque. E proprio da ieri sera nel lago risplende in tutta la sua bellezza un albero di 10 metri e il presepe artigianale.
In collaborazione con la Pro Loco la via principale di Piediluco è stata "colorata" con Babbo Natale e strenne natalizie.
Originali e creativi allestimenti, infatti, abbelliscono la via principale del paese in cui l’arte del riciclo la fa da padrona: Natività realizzate dall’“Associazione Piediluco Arte” in collaborazione con alcune scuole primarie e secondarie di Terni e Rieti, bici decorate a tema natalizio realizzate dalla Proloco di Piediluco in ricordo e omaggio ad Enea Armeni (1909- 1983) inventore del cambio della bicicletta, artigiano e imprenditore piedilucano.
Ancora presso la Chiesa di San Francesco oltre al presepe permanente si potranno ammirare alcuni presepi concessi dall’organizzazione di Greccio.
Quest’anno presso Piazza Bonanni in alcune giornate saranno aperte le casine di Babbo Natale: una piccola bottega di oggettistica artigianale natalizia e un piccolo punto ristoro in cui gustare prodotti di gastronomia locale, come il panpepato e i mostaccioli, dolci tipici della tradizione ternana e caldarroste, il tutto accompagnato da un caldo vin brulé e cioccolata calda. 

Massa Martana si prepara ad ospitare la rassegna “Presepi d’Italia”. 
Nel corso di una conferenza stampa lunedì 10 dicembre, alle ore 11, alla Sala Fiume di Palazzo Donini a Perugia, verranno presentate tutte le novità della XVII edizione di “Presepi d’Italia”, tra cui spiccano: il progetto e le prime foto del Presepe di Ghiaccio 2018; il Presepe più antico del mondo, proveniente da un prestigioso Museo; opere d’arte presepiale realizzate da scultori di importanza nazionale; presepi in ceramica provenienti da 14 “Città della Ceramica”.
   Interverranno il presidente dell’Associazione “Presepi d’Italia” (ente organizzatore) Ennio Passero, il sindaco di Massa Martana, Maria Pia Bruscolotti; il presidente della Pro Loco di Massa Martana, Tommaso Canneori.
Sabato sera a Parigi, al termine dei lavori del Congresso FIE 2018, Alessio Foconi ha ricevuto, da parte della Federazione Internazionale di scherma, il riconoscimento per la conquista della Coppa del Mondo della stagione 2017-2018 nel fioretto maschile individuale.Una dedica speciale al papà che non c'è più e l'emozione di essere applaudito dal gotha della scherma internazionale.
"Devo dire che è stata una gran bella soddisfazione", il commento di Foconi.

E poi l’hashtag che l’ha reso famoso, quel #daje, che per l'occasione è diventato #dajepapè, per dedicare un trofeo così prestigioso al suo primo tifoso scomparso qualche mese fa. Alessio Foconi ha ricevuto il premio da Aldo Montano, rappresentante degli atleti in seno alla Federazione Internazionale, e prima della consegna ha stretto la mano al presidente della FederScherma italiana, Giorgio Scarso, sfilando dinanzi ai vertici FIE con il sorriso raggiante di chi ha compiuto una grande impresa. L'eco della sua gioia, ovviamente, arriva fortissima a Terni e in tutto il Circolo Scherma Terni dove Alessio, portacolori dell'Aeronautica Militare, si allena con il Maestro Filippo Romagnoli, anche lui presente a Parigi insieme alla mamma di Alessio, la signora Patrizia, e al vicepresidente del Circolo Scherma Terni Pier Luigi Boscia, membro della Commissione Legale della FIE.
A Parigi, l'Italia è stata la Nazione protagonista della cerimonia di premiazione, avendo raccolto ben undici riconoscimenti, di cui otto legati ai ranking di Coppa del Mondo. 

COPPA DEL MONDO 2017-2018 - PREMIATI 
Mara Navarria | Spada femminile 
Alessio Foconi | Fioretto maschile 
Italia | Fioretto femminile squadre 
Martina Favaretto | Fioretto femminile under20 
Tommaso Marini | Fioretto maschile under20 
Federica Isola | Spada femminile under20 
Italia | Spada femminile under20 squadra 
Italia | Sciabola maschile under20 squadra 

Italia | Classifica per Nazioni Mondiali u17-u20 Verona2018 
Italia | Classifica per Nazioni Mondiali Wuxi2018 
Marco Fichera | Premio Fair Play 2017-2018 


venerdì 7 dicembre 2018

“Il Circolo di Terni che ama Terni, ha profuso un grande impegno, ma è anche una grande soddisfazione, per quest’opera titanica che non è stata mai realizzata in 90 anni di attività”. 
Così il presidente del Clt Giovanni Scordo ha presentato “Christmas Village” rassegna di eventi natalizi in programma presso il parco e le strutture del Circolo Lavoratori Terni di via Muratori dall’8 dicembre al 6 gennaio. In cartellone ce n’è per tutti i gusti, sia per i grandi che per i piccoli. E una delle attrazioni maggiori sarà sicuramente l’arrivo di Babbo Natale con due renne vere, Rudolph e Cometa.
Ma gli appuntamenti sono veramente tanti. Si va dal mercatino animato da artigiani ed espositori all’area food, dalla mostra di cartoline storiche alla casa di Babbo Natale, dalle letture animate ai laboratori, dagli spettacoli teatrali a quelli musicali alle proiezioni cinematografiche. Di particolare interesse lo spettacolo di Federico Buffa, giornalista nonché il più grande storyteller italiano, che presenterà “Italia Mundial” dedicato alla vittoria della Nazionale in Spagna nel 1982. 

Il programma del Christmas Village

SABATO 8 dicembre 
Ore 11 apertura Christmas Village
Presentazione Dei Contest: Il Mio Pampepato E Scatta La Magia Del Natale
Ore 11.30 presentazione del Calendario 2019 dell’associazione I Pagliacci
Ore 16.30 Natale Su Plutone. Le Favole Del Calendario Dell’avvento: Lettura Animata per Bambini a Cura Degli Elfi Di Babbo Natale. Appuntamento gratuito
Ore 20 apericena Cosmo e Bollicine a cura Del Ristorante La Fonderia. Costo 8 Euro
Ore 21 The Science Concert 2.0. Spettacolo di Divulgazione Scientifica dell’associa- Zione Science Industries. Un Mix Di Brani Musicali E Sketch Teatrali Svelano Curiosità Sulla Natura Che Ci Circonda. Evento gratuito

DOMENICA 9 dicembre 
Ore11 apertura Christmas Village
Dalle 15 alle 19 Lettera a Babbo Natale. Laboratorio Di Scrittura Creativa per Bambini. Appuntamento gratuito
Ore 17 Tea E Merletti. Laboratorio di Introduzione all’arte del Chiacchierino.
Costo 3 Euro
Ore 18 Black Sheeps For White Christmas. Live Music con il Duo Ternano Black Sheeps. Appuntamento gratuito
Ore 18 apericena in Musica a cura del Ristorante La Fonderia. Costo 8 Euro

LUNEDI’ 10 dicembre 
Ore 17 Crea La Tua Ghirlanda Di Natale. Laboratorio per realizzare ghirlande di Natale. Su prenotazione. Costo 15 Euro

MARTEDI’ 11 dicembre 
Ore 16. auguri d’epoca. Mostra di cartoline storiche in collaborazione con il Circolo Filatelico Rodolfo Borzacchini. Ingresso libero
Ore 17 Clt Movie: Luis E Gli Alieni (2018) in collaborazione con Ast e Cityplex.
Soci Clt ingresso gratuito / Non Soci Clt 5 Euro

MERCOLEDI’ 12 dicembre 
Ore 17 Clt Movie: Belle E Sebastien 3 (2018) in collaborazione con Ast e Cityplex. Soci Clt ingresso gratuito / Non Soci Clt 5 Euro

GIOVEDI’ 13 dicembre 
Ore 20. Coro Polifonico San Francesco d’Assisi. Concerto di Natale. Appuntamento gratuito
Ore 21 cena d’atmosfera per Santa Lucia

VENERDI’ 14 dicembre 
Ore 16.30 Impronte di Natale. Laboratorio di Stamping Creativo su stoffa per adulti e bambini.
Ore 17.30 Il Saio E La Lince. Viaggio Sentimentale Nelle Umbrie Dei Miti.
Presentazione del libro del Giornalista Mino Lorusso. Ingresso libero

SABATO 15 dicembre 
Ore 11 Apertura Christmas Village
Ore 16,30 Favole dal Giardino. Presentazione del libro del poeta Elio Pecora in collaborazione con l’associazione Gutenberg. Appuntamento gratuito

DOMENICA 16 dicembre 
Ore 10 Apertura Christmas Village
Ore 16.30 Lo Gnomo Perdigiorno. Le Favole del calendario dell’avvento: lettura animata per bambini a cura degli Elfi di Babbo Natale. Appuntamento gratuito
Ore 18 I Racconti Del Ciocco Di Treatrojazz. Spettacolo di e con Stefano de Majo, con Gustavo Gasperini e Fabrizio Longaroni. Musica e racconti Natalizi, onirici, comici, commoventi, visionari...Per tutti i bambini da 0 a 99 anni. Evento gratuito

MARTEDI’ 18 dicembre 
Ore 16.30 Laboratorio Baby Chef. Decorazione di mini panettoni e mini pandori.

MERCOLEDI’ 19 dicembre 
Ore 10 Apertura Christmas Village
Dalle ore 15 arrivo di Babbo Natale e delle sue magiche renne... vere Rudolph E Cometa!
Ore 16.30 Rudolph, la Renna dal naso rosso. Le Favole del calendario dell’avvento: Lettura animata per bambini a cura degli Elfi di Babbo Natale. Appuntamento gratuito
Ore 18 Festa dell’atleta Clt. Il Clt premia gli atleti che nel corso della stagione passata si sono distinti per i risultati raggiunti.

GIOVEDI’ 20 dicembre 
Ore 10 Apertura Christmas Village
Ore 15 Premiazione Concorso Pampepato
Dalle 15.30 alle 18,30 arrivo di Babbo Natale che incontrerà i bambini per ricevere letterine e scattare foto ricordo.
Ore 16.30 Allestiamo la tavola di Natale. Idee originali per decorare la tavola
Ore 21 Cherries On A Swing Set. Concerto Gospel del Quintetto di Voci, originario di Orvieto. Costo Soci Clt 10 € non Soci 12 Euro

VENERDI’ 21 dicembre 
Ore 10 Apertura Christmas Village
Dalle 15.30 alle 18,30 Arrivo di Babbo Natale
Ore 16,30 Un Omino Di Pan Di Zenzero. Laboratorio di decorazione di biscotti per un albero di Natale profumatissimo.
Appuntamento gratuito

SABATO 22 dicembre 
Ore 10 Apertura Christmas Village
Dalle 15.30 alle 18,30 Arrivo di Babbo Natale
Ore 16.30 Il Cappello Di Babbo Natale. Le Favole del calendario dell’avvento: Lettura animata per bambini a cura degli Elfi di Babbo Natale. Appuntamento gratuito
 Ore 21,30 Buffa Racconta. Italia Mundial (Spagna 1982)
Spettacolo di Federico Buffa, il più grande storyteller italiano.

DOMENICA 23 dicembre 
Ore 11 Apertura Christmas Village
Dalle 15.30 alle 18,30 Arrivo di Babbo Natale
Ore 18 Due Monete D’argento. Spettacolo Teatrale per bambini.
Costo 5 Euro

 LUNEDI’ 24 dicembre 
Ore 10 Apertura Christmas Village
Ore 15.30 Il Primo Albero Di Natale. Le Favole del calendario dell’avvento: Lettura animata per bambini a cura degli Elfi di Babbo Natale. Appuntamento gratuito

VENERDI’ 4 gennaio 
Ore 10 Apertura Christmas Village
Ore 18,30 Jazzlab-Il Jazz per tutti. Lezione-concerto per ragazzi di introduzione al Jazz. Appuntamento gratuito

SABATO 5 gennaio 
Ore 10 Apertura Christmas Village
Ore 16,30 Le Tre Scope Della Befana. Lettura animata per bambini. Appuntamento gratuito 
Ore 19,30 Apericena Oro Incenso E Mirra a cura del Ristorante La Fonderia. Costo 8 Euro

DOMENICA 6 gennaio 
Ore 11 Apertura Christmas Village
Ore 15.30 Premiazione Concorso Fotografico
Ore 16.30 Tombolata Gialloblu’

ranktrackr.net