LA TUA POLEMICA NEL BLOG?

Prenota il tuo spazio qui. INFO

giovedì 26 ottobre 2017


di Gigi Manini

Arriva al Liberati nella dodicesima giornata del campionato di serie B 2017-2018, contro una Ternana che ha assoluto bisogno del risultato pieno, il Carpi di mister Calabro, squadra reduce dalla netta sconfitta interna con il Palermo, con 15 punti posizionata nella zona centrale della classifica, e quindi non all'altezza finora  degli obiettivi fissati all'inizio del campionato dalla società'. 

Il club emiliano, guidato dall'amministratore delegato e socio di maggioranza Stefano Bonacini, proprietario del marchio Gaudi', punta anche quest'anno alla parte alta della classifica ed alle posizioni valide per disputare i playoff per la promozione, anche se gli investimenti dell'ultimo mercato estivo non sono stati pari a quelli degli anni precedenti, si e' deciso infatti di rinnovare e ringiovanire la rosa, e la squadra probabilmente, come valori tecnici dell'organico, non e' tra le migliori 4-5 del campionato. 

In panchina e' stato scelto, come dicevamo, il giovane tecnico pugliese Calabro, all'esordio quest'anno su una panchina di serie B, il quale schiera abitualmente la sua squadra con un classico 3-5-2, che sarà probabilmente anche il modulo adottato dai biancorossi emiliani al Liberati. 

In porta dovrebbe giocare Colombi, alla terza stagione a Carpi, ex Modena, portiere dai grandi mezzi, cresciuto nel fertile settore giovanile dell'Atalanta, forte e reattivo soprattutto tra i pali, penalizzato in carriera da un rendimento non sempre costante, ma capace, se in giornata, di prestazioni eccezionali. 

In difesa i tre dovrebbero essere l'ex rossoverde Brosco, alla Ternana nel 2012-2013, ex anche di Triestina e Latina, ennesimo prodotto del settore giovanile della Roma, di proprietà ora del Verona, arrivato in prestito nel mercato estivo a Carpi, difensore molto alto e fortissimo di testa, sia in difesa che nell'area avversaria, il capitano Poli, ormai alla settima stagione a Carpi, bandiera e trascinatore dei biancorossi, difensore molto attento e preciso in marcatura, e Ligi, ex Crotone, l'anno scorso a Cesena, acquistato dal Carpi nelle ultime battute del mercato estivo, anche lui molto alto e potente fisicamente, forte sui palloni aerei, ma non rapidissimo e vulnerabile nell'uno contro uno palla a terra. 
A centrocampo l'esterno destro dovrebbe essere il tedesco Pachonik, arrivato in estate dallo Schalke 04, club nel quale militava nella squadra delle riserve, giocatore di fascia molto forte fisicamente, più bravo in fase difensiva che in quella  difensiva, mentre i tre centrali dovrebbero essere lo sloveno Jelenic, ex Padova e Livorno, arrivato a Carpi nel gennaio scorso, centrocampista di quantità' e qualità, nel giro della nazionale slovena, Sabbione, alla terza stagione in maglia biancorossa, calciatore molto duttile che può giocare indifferentemente come difensore, come mediano davanti la difesa, e come centrocampista centrale, dotato di grande forza fisica, bravo soprattutto a spezzare il gioco degli avversari ma anche nelle incursioni in area avversaria, e Verna, arrivato in estate in prestito dal Pisa, ex Lanciano, centrocampista abile negli inserimenti in area avversaria, dotato di un buon tiro da fuori. 

L'esterno di sinistra dovrebbe essere, se recupera dal problema fisico che ha accusato dopo la partita con il Palermo, Pasciuti, giunto ormai alla nona stagione con il Carpi, con la cui maglia e' salito dalla serie D fino alla serie A, ottenendo tre promozioni, e collezionando quasi 200 presenze in maglia biancorossa, centrocampista brevilineo e veloce, dotato di ottima tecnica individuale, pericoloso quando si inserisce nella meta' campo avversaria, ma, se non dovesse farcela, avanzano le loro candidature Vitturini, giovane esterno classe 97' molto interessante arrivato  in estate in prestito dal Pescara, più portato a difendere che ad offendere, oppure l'altro ex rossoverde Belloni, alla Ternana nel 2015-2016, prodotto del settore giovanile dell'Inter, arrivato in prestito a Carpi nel mercato estivo proprio dall'Inter, l'anno scorso sempre in prestito ad Avellino, esterno mancino molto più offensivo di Vitturini ed anche di Pasciuti, dotato di ottima tecnica individuale, molto bravo nei cross e negli assist per i compagni, ma un po' leggero fisicamente e spesso discontinuo nel rendimento. 

In attacco intoccabile il nigeriano Mbakogu, ex Juve Stabia, alla quinta stagione a Carpi, attaccante veloce e molto potente fisicamente, in grado anche di impegnare per la sua strapotenza fisica le difese avversarie da solo, temibile anche nel gioco aereo e dotato di un gran tiro da fuori, al suo fianco dovrebbe giocare il giovane francese classe 96 Nzola, che l'anno scorso ha ben figurato a Francavilla, quest'anno alla prima stagione nella serie cadetta, anche lui molto potente fisicamente, e bravo anche tecnicamente, ma ancora tutto da scoprire in serie B, oppure Manconi, arrivato in prestito nelle ultime battute del mercato estivo dal Novara, molto vicino anche alla Ternana proprio in quei giorni, superata poi  nelle ultime ore di mercato proprio dalla società' biancorossa, l'anno scorso sempre in prestito a Trapani, seconda punta molto mobile e tecnica, abile a creare spazi ed a fornire assist per i compagni.

L'arbitro dell'incontro sarà il sig. Chiffi della sezione di Padova.

Reazioni:
Categories: ,

0 commenti inseriti:

Posta un commento

Commenta la polemica....

ranktrackr.net