LA TUA POLEMICA NEL BLOG?

Prenota il tuo spazio qui. INFO

sabato 3 marzo 2018

Photo Credits: Stefano Principi
La Ternana torna alla vittoria dopo sei sconfitte consecutive. Il segno 1 mancava dal Liberati dal lontano 21 dicembre. 
Tre punti d'oro quelli conquistati dai rossoverdi, con coraggio e contro tutti, l'arbitro di oggi non si è dimostrato all'altezza del suo compito. 
Un segnale di ripresa e un primo passo per provare a risalire la china. Nessuna tabella di marcia e tanto lavoro da affrontare per invertire la brutta piega che aveva preso questo campionato. 
Le flebili speranze sempre più affievolite in un sol colpo sembrano rivitalizzate e pronte alla cavalcata dello scorso anno. Rimaniamo con i piedi per terra, che ancora non è stato fatto niente, la saggezza del navigato De Canio sarà utile per il proseguo del campionato. 
Da lunedi' inizierà il vero lavoro, fino adesso il tecnico lucano si è potuto esprimere parzialmente per le partite ravvicinate e per le condizioni meteorologiche, dalla registrazione dei reparti ai doppi allenamenti. La sua impronta comunque già si vede.
Un sontuoso Favalli, che a detta di De Canio può dare di più e un magistrale Piovaccari, veterano dei campi di serie b e chioccia della squadra può solo che crescere aumentando il proprio minutaggio mentre Sala pronto all'occorrenza si è dimostrato un degno sostituto. Defendi finalmente sereno è tornato il capitano indiscutibile.
La squadra c'è ed oggi il merito è tutto dei ragazzi-ha dichiarato a fine gara De Canio, le ultime sconfitte sono solo colpa mia. 
E' il giusto riconoscimento, l'atteggiamento propositivo e le motivazioni possono essere l'unico viatico per rincorrere una salvezza fino ad ora insperata. La Ternana c'è e i ragazzi seguono il mister, i playout con la vittoria del Cesena sono sempre a sei punti e la salvezza diretta è a sette, l'impresa continua ad essere ardua ma non impossibile
Continuità e prendere meno gol, siamo arrivati a cinquantacinque reti subite, uno score che sicuramente entrerà nella storia, blindare la porta potrebbe essere un punto a favore per raggiungere l'obiettivo stagionale.
La Cremonese di oggi, dell'ex mister Attilio Tesser, si è svegliata troppo tardi e ha subito una sconfitta meritata, lo stesso mister ha confermato i limiti di oggi di una squadra che senza dubbio lotterà fino alla fine per raggiungere un posto nei play-off.
Le prossime due gare entrambe in trasferta, diranno qualcosa in più di che pasta sono fatti i rossoverdi e se la cura De Canio può diventare veramente miracolosa.

Reazioni:

0 commenti inseriti:

Posta un commento

Commenta la polemica....

ranktrackr.net