LA TUA POLEMICA NEL BLOG?

Prenota il tuo spazio qui. INFO

lunedì 28 maggio 2018


Sarà Terni quest’anno una delle tre tappe umbre del programma della sesta edizione di “Uniti nello sport per vincere nella vita”, l'evento organizzato dal Cip (Comitato Italiano Paralimpico) Umbria con il patrocinio ed il contributo della Regione Umbria. Lo step di Terni sarà celebrato giovedì 31 maggio negli impianti sportivi di Viale Trieste di proprietà della Provincia di Terni, ente patrocinatore insieme al Coni.
Una precedente tappa è stata già fatta a Passignano sul Trasimeno (11 maggio), mentre la terza si svolgerà il 6 ottobre a Perugia. Stamattina in una conferenza stampa in Provincia è stato presentato l’appuntamento ternano che  e coinvolgerà, come sempre, le scuole di ogni ordine e grado e le associazioni sportive e che presenterà numerose discipline: basket in carrozzina, sitting volley, tennistavolo, orienteering, bocce, handbike, calcio a 5, arrampicata sportiva,  tiro con l’arco,  tiro a segno con pistola elettronica, scherma e basball per ipovedenti.
Ad illustrare il programma c’erano il delegato Umbria del Cip Jacopo Tommaso Strinati, il presidente della Provincia di Terni, Giampiero Lattanzi, il rappresentante del Coni Umbria, Moreno Rosati ed altri rappresentanti di enti ed associazioni. Il presidente Lattanzi ha fatto gli onori di casa ed ha ringraziato il Cip, le scuole e gli altri enti a vario titolo collaborano “per essere riusciti – ha detto – a portare a Terni una manifestazione che ha un altissimo valore sociale e di solidarietà, oltre che sportivo. Questa manifestazione è un valore aggiunto per aumentare il senso di comunità della nostra terra e per far crescere il piacere di fare sport e amicizia”
Strinati, Rosati e gli altri ha ricordato l'importanza dei valori dello sport, tra cui quelli competitivi e sociali, non solo per il singoli individui ma anche per le famiglie che si trovano a vivere con una persona disabile in casa. Il tema scelto quest’anno è educare ad una cultura innovativa attraverso lo sport, che ha un ruolo fondamentale nel forgiare l’identità delle persone e nel contribuire al rafforzamento dell’intera società civile.
 “L’obiettivo – ha infine sottolineato Strinati - è quello di far conoscere gli sport paralimpici, socializzare e far stare insieme individui abili e disabili. Possiamo parlare quindi di sport integrato. Sarà certamente una bella giornata quella di giovedì e ci auguriamo che vengano tantissime persone”.


Reazioni:

0 commenti inseriti:

Posta un commento

Commenta la polemica....

ranktrackr.net