LA TUA POLEMICA NEL BLOG?

Prenota il tuo spazio qui. INFO

sabato 30 dicembre 2017

Michele Rossi, vice Presidente dell'associazione Ternicittàfutura partecipò con entusiasmo all'iniziativa "bellezza@governo.it" segnalando la più grande emergenza culturale della nostra città: il Teatro Verdi.
Per dar maggior forza alla sua segnalazione furono raccolte online più di 2000 sottoscrizioni di nostri concittadini.
Oggi, entro la fine dell'anno dichiara-l'associazione con un comunicato- cosi come aveva promesso lo stesso Renzi in tv, e' stata pubblicata la graduatoria dei beni culturali riconosciuti meritevoli dell'aiuto governativo e con grande delusione il Teatro Verdi non c'è.
Grande amarezza è constatare l'assenza di Terni e nel leggere nell'elenco dei beni culturali umbri di alcuni aiuti meno significativi del nostro Teatro cittadino.
In questo senso balza agli occhi sempre in tema di Teatro  € 1milione e 600mila per il teatro di Palazzo a Narni e il
 convento di Santa Maria delle Grazie a Sangemini con quasi € 800mila. 
Ennesimo smacco per la città-conclude Michele Rossi-e forse anche per la sua classe politica.
Sappiamo che il Teatro Verdi per la sua riapertura necessita di altre somme economiche ma certamente un aiuto governativo avrebbe rappresentato un segnale di attenzione oltre che un incentivo a fare in fretta e a fare bene.

Reazioni:

0 commenti inseriti:

Posta un commento

Commenta la polemica....

ranktrackr.net