LA TUA POLEMICA NEL BLOG?

Prenota il tuo spazio qui. INFO

giovedì 22 marzo 2018

di Gigi Manini

Al Liberati per la trentaduesima giornata della stagione 2017-2018 di serie B arriva, contro una Ternana alla disperata ricerca di punti, il Frosinone di mister Longo, sicuramente una delle migliori squadre del campionato, impegnata nella lotta per salire in serie A.


La squadra laziale e' reduce da qualche prestazione non esaltante e da una sconfitta in trasferta a Palermo ed un pareggio casalingo con la Salernitana ed arriverà alla sfida con la Ternana sicuramente arrabbiata e desiderosa di cogliere il risultato pieno. La società' del presidente Stirpe, dopo la mancata promozione dello scorsa stagione, ha allestito anche quest'anno una rosa molto competitiva, innestando alcuni elementi molto validi in una rosa di giocatori già abituati a giocare insieme da diversi anni, per mirare al ritorno in serie A e sicuramente lotterà fino alla fine, presumibilmente con Empoli, Palermo, Bari e qualche altra squadra per la vittoria del campionato. 


In panchina e' stato scelto in estate Moreno Longo, ex calciatore tra le altre di Torino e Chievo, tecnico giovane ed ambizioso, sicuramente tra i più preparati della serie B, ex allenatore per diversi anni prima degli allievi e poi della primavera del Torino, con cui ha vinto anche uno scudetto di categoria nel 2014-2015, alla guida della Pro Vercelli l'anno scorso all'esordio su una panchina professionistica, con l'insperato obiettivo della salvezza raggiunto con grande merito. 

Lo schema preferito in questa stagione ed anche l'anno scorso a Vercelli  dal tecnico torinese e' un classico 3-4-1-2 con il trequartista dietro le due punte e questo dovrebbe essere il modulo adottato dal Frosinone anche al Liberati. 
In porta dovrebbe giocare Vigorito, ex Vicenza, arrivato a Frosinone nel mercato estivo, riserva di Bardi fino a qualche settimana fa, subentrato al titolare per l'infortunio di quest'ultimo intorno alla metà di febbraio e non più uscito, portiere molto reattivo ed agile tra i pali, meno sicuro nelle uscite. 

In difesa i 3 dovrebbero essere Brighenti, ex Chievo e Vicenza, alla seconda stagione a Frosinone, difensore molto eclettico e versatile, in grado di ricoprire tutti i ruoli della difesa, abile ed attento in marcatura, Terranova, al rientro dalla squalifica, ex Palermo e soprattutto Sassuolo per diverse stagioni, anche in serie A, arrivato a Frosinone nel gennaio 2017, centrale molto forte fisicamente e di testa, rude e deciso negli interventi difensivi, dotato di grande personalità e cattiveria agonistica in campo, bravo e temibile anche nel calciare le punizioni dal limite ed i calci di rigore, e, se dovesse recuperare dall'infortunio subito contro la Salernitana, Ariaudo, calciatore cresciuto nel florido settore giovanile della Juventus, che vanta circa 100 presenze in serie A con le maglie di Sassuolo e soprattutto Cagliari, alla seconda stagione a Frosinone, difensore molto alto e forte di testa, mancino naturale bravo anche con i piedi e nella marcatura palla a terra nonostante l'altezza, oppure, se quest'ultimo non dovesse farcela, potrebbe essere sostituito da Russo, ex Perugia, ormai alla quinta stagione in maglia gialloblù, con la quale ha giocato in tutte le categorie, dalla Lega Pro alla serie A. Assente lo sloveno Krajnc impegnato con la nazionale. 


A centrocampo a destra c'è il ballottaggio tra l'ex rossoverde Matteo Ciofani, al rientro dalla squalifica che lo ha tenuto fuori contro la Salernitana, ex dell'Ascoli per diverse stagioni oltreché della Ternana nella stagione 2012-2013, anche lui ormai alla quinta stagione con il Frosinone, con la cui maglia e' salito dalla Lega Pro fino alla serie A e poi ridisceso in serie B, esterno di fascia che può giocare difensore o centrocampista, solido e molto forte fisicamente, bravo sia in fase difensiva che in fase propositiva, e Paganini, praticamente da sempre a Frosinone, una delle bandiere della squadra laziale, esterno più offensivo rispetto a Ciofani, dotato di grande corsa e dinamismo, rapido ed abile negli inserimenti offensivi, pericoloso anche per l'ottimo tiro da fuori di cui dispone, mentre a sinistra dovrebbe giocare Beghetto, arrivato in estate in prestito dal Genoa, esterno sinistro molto veloce ed abile nei cross, esploso nella Spal di Semplici, che ha vinto prima il campionato di Lega Pro e l'anno scorso quello di serie B, straripante ed imprendibile sulla fascia se in giornata, non sempre costante pero' nel rendimento. 

I due centrocampisti centrali dovrebbero essere l'altro ex rossoverde Maiello, ex anche di Crotone ed Empoli, a Terni nella stagione 2013-2014, prodotto del settore giovanile del Napoli, alla seconda stagione a Frosinone, centrocampista molto versatile,  bravo sia in fase di contenimento che nelle incursioni offensive, pericoloso anche in zona gol, anche lui pero' discontinuo nel rendimento, ed il ghanese Chibsah, anche lui al rientro dopo una squalifica,  ex Sassuolo e Benevento, arrivato in prestito in estate proprio dai giallorossi sanniti, con i quali ha vinto uno splendido campionato l'anno scorso, centrocampista molto forte e potente fisicamente, dotato anche di una buona tecnica individuale e di grande personalità in campo. 

Dovrebbero invece partire dalla panchina l'ex rossoverde Frara, alla Ternana per 3 stagioni, dal 2003 al 2006, ex anche di Spezia e Rimini, da 7 stagioni a Frosinone, bandiera e capitano dei gialloblù, esperto classe 82' con circa 350 presenze nella serie cadetta, un po' in la' con gli anni, ma ancora valido, e Gori, un'intera carriera a Frosinone, dalle giovanili alla prima squadra, circa 150 presenze in maglia gialloblù, un' altra delle bandiere della formazione laziale, centrocampista centrale dotato di un discreto  calcio e di  una buona gamba, bravo a fare da frangiflutti davanti alla difesa ed a far ripartire l'azione della sua squadra. 


Il trequartista dovrebbe essere invece  Ciano, ex Crotone e Cesena, arrivato nel mercato estivo a Frosinone proprio dal Cesena, mezzapunta, trequartista o seconda punta, estroso e talentuoso attaccante mancino dotato di grande tecnica individuale, molto bravo nel dribbling e negli assist per i compagni, temibile in area di rigore ed anche dal limite dell'area per il potente tiro da fuori di cui dispone, giocatore che  se in giornata diventa incontenibile ed in grado di vincere le partite anche da solo. 

In attacco mancherà per squalifica Dionisi, reatino di Cantalice, paese a pochi chilometri da Terni, ex Livorno, alla quarta stagione a Frosinone, già 80 gol in carriera in serie B, attaccante veloce e bravo tecnicamente, dotato di un grande fiuto del gol, vero animale da area di rigore, capace di trovare la porta da tutte le posizioni e con tutti e due i piedi, bravo anche nel gioco aereo pur non essendo altissimo, giocherà quindi sicuramente Manuel Ciofani, fratello del compagno di squadra Matteo, ex Pescara, Gubbio e Perugia, un altro dei giocatori da diverse stagioni a Frosinone, un altro di quelli che ha vissuto la splendida scalata dalla Lega Pro alla serie A, centravanti classico molto alto e forte fisicamente, autore già di circa 60 reti in serie B, dotato  di un tiro secco e potente, naturalmente fortissimo nel gioco aereo ed in acrobazia, capace di fare reparto da solo in avanti, di grande personalità' e carisma in campo, mentre al suo fianco potrebbe giocare Citro, arrivato in estate in prestito dal Trapani, attaccante brevilineo,  guizzante e veloce, anche lui dotato di un buon fiuto del gol, oppure Soddimo, più centrocampista offensivo che attaccante, ex Sampdoria e Pescara, anche lui alla quinta stagione a Frosinone,  calciatore molto tecnico e talentuoso, ma anche forte fisicamente e dotato di un buon tiro, che potrebbe anche giocare trequartista con Ciano spostato in avanti al fianco di Daniel Ciofani. 

L'arbitro sarà Daniele Chiffi di Padova.


Reazioni:

0 commenti inseriti:

Posta un commento

Commenta la polemica....

ranktrackr.net