LA TUA POLEMICA NEL BLOG?

Prenota il tuo spazio qui. INFO

venerdì 4 maggio 2018



L'associazione civica "Insieme per Cambiare Terni" ha deciso di aderire alla lista Prima Terni - Andrea Rosati sindaco. 

Una lista civica, Prima Terni, che oltre a condividere gli aspetti essenziali del nostro programma (città più salubre e sicura, sviluppo incentrato su innovazione, turismo, università e health-care, ripristino del cantiere comunale, politica del verde, nuovo piano della viabilità urbana e della ciclabilità, lotta per un riequilibrio del territorio e dei pesi politici in regione)- dichiarano- i soci fondatori si caratterizza, in particolare, per non aver finito per appoggiarsi a partiti, movimenti, tesserati e personaggi già sulla scena politica o con noti trascorsi. 

Il progetto fa leva e affidamento sui cittadini, sui tanti lavoratori, del privato e del pubblico, su studenti, pensionati, professionisti e sul mondo dell'imprenditoria locale, decisi a sostenere questo progetto "100% civico" che siamo convinti può rilanciare Terni con uno sviluppo basato su innovazione ed ecosostenibilità. 

Siamo altresì convinti che, il percorso di cambiamento che intendiamo realizzare insieme a Rosati- proseguono- è per dare una svolta alla nostra città, per muoversi strategicamente seguendo tre direttrici, ovvero azionando imprescindibilmente complementari, per raggiungere gli obiettivi di programma, partendo dalle piccole cose per arrivare alle grandi.

1) la "core policy", l'obiettivo strategico da perseguire per rendere duraturo il cambiamento che vogliamo realizzare a Terni sarà la "crescita culturale, sociale ed economica della città, la quale non può che essere conseguita attraverso un'efficace pianificazione delle azioni concrete da realizzare, un'intensa attività di formazione "civica" anche e soprattutto in sinergia con la scuola e coinvolgendo In particolare i giovani, i studenti, perché questo progetto è stato pensato per loro. Ed ancora, dovranno essere poste in essere adeguate politiche di informazione, politiche di inclusione, iniziative finalizzate al necessario potenziamento infrastrutturale della città in un contestuale ambito di massimo rispetto dell'ambiente, politiche di sostegno ai giovani, ai disoccupati e ai meno abbienti in generale, soprattutto indirizzate ad agevolarne l'inserimento nel mondo del lavoro e alla creazione delle condizioni, dell’ambiente, sul territorio in grado di favorire innanzitutto opportunità di avvio di nuove attività imprenditoriali: insomma un utilizzo efficace di tutti gli strumenti a disposizione della politica comunale e necessari ad una crescita consapevole e diffusa nel nostro territorio; 
2) le "politiche premianti", saranno la novità, volte a riconoscere e, quindi, premiare i cittadini, le imprese, multinazionali incluse, che si impegnano seriamente e costantemente nei cambiamenti di cui al precedente punto nel rispetto delle Regole "comunali"; tali politiche necessitano contestualmente attività di controllo e monitoraggio più efficaci ed efficienti, rispetto al recente passato e in totale assenza di conflitti di interesse. sconti su tariffe e agevolazioni comunali ai meritevoli.
3) le "politiche di sanzione pecuniaria" e certezza della loro applicazione: siamo a tal riguardo convinti infatti della necessità che queste politiche debbano esser attivate con certezza per disincentivare i comportamenti, di cittadini e imprese, non rispettosi delle regole, regole, in particolare, quelle comunali che, tra l'altro, riteniamo comunque che se fossero condivise, specie nella fase di stesura, con il contributo fattivo di cittadini, imprese, sarebbero maggiormente rispettate. chi non rispetta le regole della città, deve poter andare incontro ai vari livelli di sanzione previsti, a certezza della pena, così come certezza di trovare disponibilità nel Comune al ravvedimento operoso e al recupero sociale. 
La volontà dell'associazione, in conclusione, insieme a Prima Terni, é di dimostrare la capacità, di proporre un programma articolato di rilancio della città, e non soluzioni "parziali" di singole criticità del territorio, un programma di legislatura, con obiettivi a brevissimo termine che siamo convinti sapranno rispondere alle esigenze di molti.

Reazioni:

0 commenti inseriti:

Posta un commento

Commenta la polemica....

ranktrackr.net